refosco

 

Deve il suo nome al colore del “picciolo” del grappolo.

È un vino dal colore rosso violaceo, dal profumo di mora selvatica e sottobosco.

Ha un sapore asciutto, morbido, amarognolo  e pieno. Servito a temperatura ambiente è ideale con arrosti e carni rosse.

 

Terreno: pianeggiante con substrato ghiaioso ricoperto da materiale terroso

Sistema di allevamento: Guyot doppio e Sylvoz modificato

Densità: 4000 piante per ettaro

Vendemmia: manuale

Bottiglie: 0,75 cl.

Vinificazione: macerazione, salasso, rimontaggi, affinamento in legno e acciaio


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy oppure clikka su OK - Chiudi